Emulator USB Passthrough Integration Guide

Questo articolo descrive come connettere due periferiche (Bluetooth e Wi-Fi) all'emulatore AAOS. In questo processo, tre aree specifiche del supporto al conducente sono fondamentali:

  • Ospite kernel
  • Ospite Android
  • Host Linux

Innanzitutto, compili e abiliti i driver USB pertinenti nel kernel Guest. Successivamente, Guest Android deve selezionare l'HAL e i servizi corretti per visualizzare i driver. Infine, l'host Linux deve accedere al driver USB e quindi trasferirlo a QEMU .

Dongle testati

Sono stati testati i seguenti dongle:

Altri dongle potrebbero funzionare, tuttavia, nessun altro è stato testato.

Supporto USB nativo

QEMU viene fornito con le opzioni per passare l'USB all'emulatore. L'immagine del sistema AAOS gestisce già un telefono connesso. Per i dettagli, vedere Android Open Accessory (AOA) .

Perché il telefono cambia valori per vendorID e productID su stabilire una connessione AOA, la nuova interfaccia USB (così come l'interfaccia USB originale) vede il dispositivo quando il telefono è in modalità AOA.

Per determinare i valori di vendorID e productID prima e dopo la modalità AOA, uso lsusb :

# Note Vendor ID and Product ID of your phone
$ lsusb
Bus 001 Device 079: ID 18d1:4ee1 Google Inc. Nexus/Pixel Device (MTP)
# Start up an emulator!
$ ./emulator @AVD_NAME -no-snapshot -qemu -device usb-ehci,id=ehci -device usb-host,bus=ehci.0,vendorid=0x18d1,productid=0x4ee1 -device usb-host,bus=ehci.0,vendorid=0x18d1,productid=0x2d00

In alternativa, passa la porta fisica a QEMU:

# First plug something into the interested USB port and note the Bus and Device number.
$ lsusb
Bus 001 Device 012: ID 0bda:c820 Realtek Semiconductor Corp. 802.11ac NIC
# Now figure out where the Port number is.
$ lsusb -t
/:  Bus 01.Port 1: Dev 1, Class=root_hub, Driver=xhci_hcd/12p, 480M
    |__ Port 4: Dev 12, If 1, Class=Wireless, Driver=btusb, 480M
    |__ Port 4: Dev 12, If 2, Class=Vendor Specific Class, Driver=, 480M
    |__ Port 4: Dev 12, If 0, Class=Wireless, Driver=btusb, 480M
# Launch the emulator
 ./emulator @AVD_NAME -no-snapshot -qemu -device usb-ehci,id=ehci -device usb-host,bus=ehci.0,hostbus=1,hostport=4
# Now, whatever you plug into the emulator, USB passthrough will happen on the fly.

L'immagine del sistema AAOS riconosce il telefono, lo mette in modalità AOA e lo riconosce di nuovo quando la modalità AOA è in esecuzione.

Per supportare il passthrough USB, conferma di utilizzare Emulator 30.5.0 :

# Check for the emulator version
$ emulator --version

Emulator 30.5.0 include un aggiornamento libusb e una soluzione temporanea per risolvere la compatibilità della velocità del supporto dongle ASUS:

Supporto Bluetooth

Per supportare il passthrough Bluetooth, Google ha testato l' adattatore USB ASUS USB-BT400 USBBT400 e l'adattatore Bluetooth Wi-Fi USB di Auscomer.

Innanzitutto, è necessario aggiungere il supporto del kernel per il dongle. Per comprendere lo stack Bluetooth Android, vedere Bluetooth . Per HIDL, l'emulatore utilizza l'implementazione simulata. Pertanto, cambialo con un'implementazione Linux nativa.

Ospite kernel

Per supportare un dongle Bluetooth USB:

  1. Aggiungi il btusb.ko mancante al tuo kernel:

    --- a/goldfish_defconfig.fragment
    +++ b/goldfish_defconfig.fragment
    @@ -1,6 +1,7 @@
     # CONFIG_CRYPTO_DEV_VIRTIO is not set
     CONFIG_BLK_DEV_MD=m
    +CONFIG_BT_HCIBTUSB=m
     CONFIG_CPUFREQ_DUMMY=m
    

Ospite Android

  1. Nel file vendor.mk , includi l'HIDL nativo di Linux e diverse autorizzazioni:

    PRODUCT_PACKAGES += \
        android.hardware.bluetooth@1.1-service.btlinux
    PRODUCT_COPY_FILES += \ frameworks/native/data/etc/android.hardware.usb.host.xml:$(TARGET_COPY_OUT_VENDOR)/etc/permissions/android.hardware.usb.host.xml
    
  2. Crea una proprietà del percorso unidirezionale per disattivare l'HIDL in modo che utilizzi un'implementazione HIDL nativa di Linux:

    selinux/common/domain.te
    
    get_prop(domain, qemu_prop)
    +get_prop(domain, vendor_build_prop)
    
    selinux/common/property_contexts
    
    qemu.cmdline            u:object_r:qemu_cmdline:s0
    +qemu.preferred.bt.service u:object_r:qemu_prop:s0
    
  3. Ogni volta che una proprietà qemu.preferred.bt.service è impostata su passthrough , cambierai l'implementazione HIDL:

    service btlinux-1.1 /vendor/bin/hw/android.hardware.bluetooth@1.1-service.btlinux
      class hal
      user bluetooth
      group bluetooth net_admin net_bt_admin
      capabilities NET_ADMIN NET_RAW SYS_NICE
      disabled
    
    on property:qemu.preferred.bt.service=passthrough
      stop vendor.bluetooth-1-1
      start btlinux-1.1
    
  4. Aggiungi un file di configurazione Bluetooth per ottenere funzionalità complete, ad esempio su un vero dispositivo USB:

    hal/bluetooth/bdroid_buildcfg.h
    
    #ifndef _BDROID_BUILDCFG_H
    #define _BDROID_BUILDCFG_H
    #define BTM_DEF_LOCAL_NAME "gCar Emulator"
    #define BTA_AV_SINK_INCLUDED TRUE
    /* Handsfree device */
    #define BTA_DM_COD {0x26, 0x04, 0x08}
    #endif
    
  5. Modifica il file BoardConfig.mk per determinare dove viene salvato il file di configurazione:

    BoardConfig.mk
    
    # Bluetooth
    BOARD_HAVE_BLUETOOTH := true
    BOARD_BLUETOOTH_BDROID_BUILDCFG_INCLUDE_DIR := vendor/auto/embedded/hal/bluetooth
    

Host Linux

Sull'host Linux:

  1. Aggiorna le impostazioni di udev per consentire al processo utente (ad esempio QEMU) di avere i permessi di lettura / scrittura:

    $ echo 'SUBSYSTEM=="usb", ATTRS{idVendor}=="0b05", ATTRS{idProduct}=="17cb", MODE="0666", GROUP="plugdev"' | sudo tee /etc/udev/rules.d/99-mynew.rules >/dev/null
    $ sudo udevadm control --reload
    $ sudo udevadm trigger
    
  2. Per eseguire l'emulatore, impostare i seguenti parametri della riga di comando:

    # Start up an emulator!
    $ ./emulator @AVD_NAME -no-snapshot -prop qemu.preferred.bt.service=passthrough -qemu -device usb-ehci,id=ehci -device usb-host,bus=ehci.0,vendorid=0x0b05,productid=0x17cb
    # Start Bluetooth Passthrough
    

Supporto Wi-Fi

Per convalidare il doppio Bluetooth e Wi-Fi, Google ha testato con l'adattatore Bluetooth Wi-Fi USB.

Ospite kernel

Questo particolare dongle USB utilizza il chip RTL8821CU, che il kernel principale a monte non supporta ancora. È possibile trovare un modulo del kernel di nuova concezione su 8821cu .

Quindi, nella lista modifiche 1575108 , i moduli del kernel esterno sono stati integrati nel sorgente del kernel goldfish per farlo compilare.

Infine, il modulo del kernel viene compilato ma con alcuni crash di CFI. È necessario correggere manualmente il codice per risolvere questo problema. Per i dettagli, vedi Controllo dell'integrità del flusso nel kernel Android .

Potrebbe essere utile abilitare CONFIG_CFI_PERMISSIVE e procedere prima con il debug del resto dello stack:

--- a/goldfish_defconfig.fragment
+++ b/goldfish_defconfig.fragment
@@ -1,6 +1,7 @@
 CONFIG_CFI_CLANG=m
+CONFIG_CFI_PERMISSIVE=m

In ogni caso, vai all'elenco modifiche 1575109 per vedere la corretta correzione per i crash di CFI.

Ospite Android

Per ulteriori informazioni sullo stack Wi-Fi, vedere Panoramica Wi-Fi . L'emulatore viene fornito con le impostazioni per far funzionare il Wi-Fi.

Host Linux

Sull'host Linux, è necessario aggiornare le impostazioni di udev per consentire al processo utente (ad esempio, QEMU) di disporre delle autorizzazioni di lettura / scrittura.

# /lib/udev/rules.d/40-usb_modeswitch.rules
$ ATTR{idVendor}=="0bda", ATTR{idProduct}=="1a2b", RUN+="usb_modeswitch '/%k'"
$ echo 'SUBSYSTEM=="usb", ATTRS{idVendor}=="0bda", ATTRS{idProduct}=="c820", MODE="0666", GROUP="plugdev"' | sudo tee /etc/udev/rules.d/99-mynew2.rules >/dev/null
$ sudo udevadm control --reload
$ sudo udevadm trigger

Per passare il dongle a QEMU:

# Start up an emulator!
$ ./emulator @AVD_NAME -no-snapshot -qemu -device usb-ehci,id=ehci -device usb-host,bus=ehci.0,vendorid=0x0bda,productid=0xc820

Elenchi delle modifiche alle porte

Porta i seguenti elenchi di modifiche: