Google si impegna a promuovere l'equità razziale per le comunità nere. Vedi come.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Bollettino sulla sicurezza Android: gennaio 2017

Pubblicato il 3 gennaio 2017 | Aggiornato il 2 febbraio 2017

Il Bollettino sulla sicurezza di Android contiene dettagli sulle vulnerabilità della sicurezza che interessano i dispositivi Android. Oltre al bollettino, abbiamo rilasciato un aggiornamento di sicurezza per i dispositivi Google tramite un aggiornamento over-the-air (OTA). Anche le immagini del firmware del dispositivo Google sono state rilasciate sul sito per sviluppatori Google . I livelli di patch di sicurezza del 05 gennaio 2017 o successivi risolvono tutti questi problemi. Fai riferimento al programma di aggiornamento di Pixel e Nexus per informazioni su come controllare il livello di patch di sicurezza di un dispositivo.

I partner sono stati informati dei problemi descritti nel bollettino il 05 dicembre 2016 o precedenti. Le patch di codice sorgente per questi problemi sono state rilasciate al repository AOSP (Android Open Source Project) e collegate da questo bollettino. Questo bollettino include anche collegamenti a patch al di fuori di AOSP.

Il più grave di questi problemi è una vulnerabilità di sicurezza critica che potrebbe consentire l'esecuzione di codice in modalità remota su un dispositivo interessato attraverso più metodi come e-mail, navigazione Web e MMS durante l'elaborazione dei file multimediali. La valutazione della gravità si basa sull'effetto che lo sfruttamento della vulnerabilità potrebbe avere su un dispositivo interessato, presupponendo che le mitigazioni della piattaforma e del servizio siano disabilitate a fini di sviluppo o se vengano aggirate correttamente.

Non abbiamo avuto notizie di sfruttamento attivo dei clienti o abuso di questi problemi appena segnalati. Fare riferimento alla sezione Mitigazioni dei servizi Android e Google per i dettagli sulle protezioni della piattaforma di sicurezza Android e le protezioni dei servizi come SafetyNet , che migliorano la sicurezza della piattaforma Android.

Incoraggiamo tutti i clienti ad accettare questi aggiornamenti per i loro dispositivi.

Annunci

  • Questo bollettino ha due stringhe a livello di patch di sicurezza per fornire ai partner Android la flessibilità necessaria per correggere più rapidamente un sottoinsieme di vulnerabilità simili a tutti i dispositivi Android. Consulta Domande e risposte comuni per ulteriori informazioni:
    • 01/01/2017 : stringa di livello di patch di sicurezza parziale. Questa stringa a livello di patch di sicurezza indica che tutti i problemi associati a 01-01-2017 (e tutte le stringhe a livello di patch di sicurezza precedenti) vengono risolti.
    • 05/01/2017 : stringa di livello di patch di sicurezza completa. Questa stringa a livello di patch di sicurezza indica che tutti i problemi associati a 2017-01-01 e 2017-01-05 (e tutte le precedenti stringhe a livello di patch di sicurezza) vengono risolti.
  • I dispositivi Google supportati riceveranno un singolo aggiornamento OTA con il livello della patch di sicurezza del 05 gennaio 2017.

Riepilogo vulnerabilità di sicurezza

Le tabelle seguenti contengono un elenco di vulnerabilità della sicurezza, l'ID vulnerabilità comune ed esposizione (CVE), la gravità valutata e se i dispositivi Google sono interessati o meno. La valutazione della gravità si basa sull'effetto che lo sfruttamento della vulnerabilità potrebbe avere su un dispositivo interessato, presupponendo che le mitigazioni della piattaforma e del servizio siano disabilitate a fini di sviluppo o se vengano aggirate correttamente.

Mitigazioni dei servizi Android e Google

Questo è un riepilogo delle mitigazioni fornite dalla piattaforma di sicurezza Android e dalle protezioni del servizio, come SafetyNet. Queste funzionalità riducono la probabilità che le vulnerabilità di sicurezza possano essere sfruttate con successo su Android.

  • Lo sfruttamento per molti problemi su Android è reso più difficile dai miglioramenti nelle nuove versioni della piattaforma Android. Incoraggiamo tutti gli utenti ad aggiornare all'ultima versione di Android ove possibile.
  • Il team di sicurezza di Android monitora attivamente gli abusi con Verify Apps e SafetyNet , progettati per avvisare gli utenti di applicazioni potenzialmente dannose . Verifica che le app siano abilitate per impostazione predefinita sui dispositivi con Google Mobile Services ed è particolarmente importante per gli utenti che installano applicazioni al di fuori di Google Play. Gli strumenti di rooting dei dispositivi sono vietati in Google Play, ma Verifica App avvisa gli utenti quando tentano di installare un'applicazione di rooting rilevata, indipendentemente da dove provenga. Inoltre, Verifica App tenta di identificare e bloccare l'installazione di applicazioni dannose note che sfruttano una vulnerabilità di escalation di privilegi. Se tale applicazione è già stata installata, Verifica App avviserà l'utente e tenterà di rimuovere l'applicazione rilevata.
  • Se del caso, le applicazioni di Google Hangouts e Messenger non trasmettono automaticamente i media a processi come Mediaserver.

Ringraziamenti

Vorremmo ringraziare questi ricercatori per il loro contributo:

Vorremmo anche ringraziare i seguenti ricercatori per i loro contributi a questo bollettino:

  • Baozeng Ding, Chengming Yang, Peng Xiao, Ning You, Yang Dong, Chao Yang, Yi Zhang e Yang Song of Alibaba Mobile Security Group
  • Peter Pi ( @heisecode ) di Trend Micro
  • Zubin Mithra di Google

01/01/2017 livello di patch di sicurezza: dettagli della vulnerabilità

Nelle sezioni seguenti, forniamo i dettagli per ciascuna delle vulnerabilità di sicurezza che si applicano al livello di patch 2017-01-01. C'è una descrizione del problema, una logica di gravità e una tabella con il CVE, riferimenti associati, gravità, dispositivi Google aggiornati, versioni AOSP aggiornate (ove applicabile) e data riportata. Se disponibile, collegheremo la modifica pubblica che ha risolto il problema con l'ID bug, come l'elenco delle modifiche AOSP. Quando più modifiche si riferiscono a un singolo bug, riferimenti aggiuntivi sono collegati ai numeri che seguono l'ID bug.

Vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in modalità remota in c-ares

Una vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in modalità remota in c-ares potrebbe consentire a un utente malintenzionato che utilizza una richiesta appositamente predisposta di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo senza privilegi. Questo problema è considerato elevato a causa della possibilità di esecuzione di codice in modalità remota in un'applicazione che utilizza questa libreria.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2016-5180 A-32205736 alto Tutti 7.0 29 settembre 2016

Vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in modalità remota in Framesequence

Una vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in modalità remota nella libreria di Framesequence potrebbe consentire a un utente malintenzionato che utilizza un file appositamente predisposto di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo senza privilegi. Questo problema è considerato elevato a causa della possibilità di esecuzione di codice in modalità remota in un'applicazione che utilizza la libreria Framesequence.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0382 A-32338390 alto Tutti 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 21 ottobre 2016

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nelle API Framework

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi nelle API Framework potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo privilegiato. Questo problema è considerato alto perché potrebbe essere utilizzato per ottenere l'accesso locale a funzionalità elevate, che normalmente non sono accessibili a un'applicazione di terze parti.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0383 A-31677614 alto Tutti 7.0, 7.1.1 21 settembre 2016

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi in Audioserver

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi in Audioserver potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo privilegiato. Questo problema è considerato alto perché potrebbe essere utilizzato per ottenere l'accesso locale a funzionalità elevate, che normalmente non sono accessibili a un'applicazione di terze parti.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0384 A-32095626 alto Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 11 ottobre 2016
CVE-2017-0385 A-32585400 alto Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 11 ottobre 2016

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi in libnl

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nella libreria libnl potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo privilegiato. Questo problema è considerato alto perché potrebbe essere utilizzato per ottenere l'accesso locale a funzionalità elevate, che normalmente non sono accessibili a un'applicazione di terze parti.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0386 A-32255299 alto Tutti 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 18 ottobre 2016

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi in Mediaserver

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi in Mediaserver potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto di un processo privilegiato. Questo problema è considerato alto perché potrebbe essere utilizzato per ottenere l'accesso locale a funzionalità elevate, che normalmente non sono accessibili a un'applicazione di terze parti.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0387 A-32660278 alto Tutti 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 4 nov 2016

Vulnerabilità di divulgazione di informazioni nel provider di archiviazione esterno

Una vulnerabilità legata alla divulgazione di informazioni nel provider di archiviazione esterno potrebbe consentire a un utente secondario locale di leggere i dati da una scheda SD di archiviazione esterna inserita dall'utente primario. Questo problema è considerato alto perché potrebbe essere utilizzato per accedere ai dati senza autorizzazione.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0388 A-32523490 alto Tutti 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Google interno

Vulnerabilità di tipo Denial of Service nella rete principale

Una vulnerabilità di negazione del servizio nella rete principale potrebbe consentire a un utente malintenzionato remoto di utilizzare pacchetti di rete appositamente predisposti per causare il blocco o il riavvio del dispositivo. Questo problema è valutato come elevato a causa della possibilità di Denial of Service remoto.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0389 A-31850211 [ 2 ] [ 3 ] alto Tutti 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 20 lug 2016

Vulnerabilità di tipo Denial of Service in Mediaserver

Una vulnerabilità di negazione del servizio in Mediaserver potrebbe consentire a un utente malintenzionato remoto di utilizzare un file appositamente predisposto per causare il blocco o il riavvio del dispositivo. Questo problema è valutato come elevato a causa della possibilità di Denial of Service remoto.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0390 A-31647370 alto Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 19 settembre 2016
CVE-2017-0391 A-32322258 alto Tutti 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 20 ottobre 2016
CVE-2017-0392 A-32577290 alto Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 29 ottobre 2016
CVE-2017-0393 A-30436808 alto Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Google interno

Vulnerabilità di tipo Denial of Service in Telefonia

Una vulnerabilità di negazione del servizio in Telefonia potrebbe consentire a un utente malintenzionato remoto di bloccare o riavviare il dispositivo. Questo problema è valutato come elevato a causa della possibilità di Denial of Service remoto.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0394 A-31752213 alto Tutti 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 23 settembre 2016

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi in Contatti

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nei Contatti potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di creare silenziosamente informazioni di contatto. Questo problema è classificato come moderato perché è un bypass locale dei requisiti di interazione dell'utente (accesso a funzionalità che normalmente richiederebbe l'avvio dell'utente o l'autorizzazione dell'utente).

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0395 A-32219099 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 15 ottobre 2016

Vulnerabilità legata alla divulgazione di informazioni in Mediaserver

Una vulnerabilità legata alla divulgazione di informazioni in Mediaserver potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di accedere ai dati al di fuori dei livelli di autorizzazione. Questo problema è classificato come moderato perché potrebbe essere utilizzato per accedere a dati sensibili senza autorizzazione.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0381 A-31607432 Moderare Tutti 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 18 settembre 2016
CVE-2017-0396 A-31781965 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 27 settembre 2016
CVE-2017-0397 A-32377688 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 21 ottobre 2016

Vulnerabilità legata alla divulgazione di informazioni in Audioserver

Una vulnerabilità legata alla divulgazione di informazioni in Audioserver potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di accedere ai dati al di fuori dei suoi livelli di autorizzazione. Questo problema è classificato come moderato perché potrebbe essere utilizzato per accedere a dati sensibili senza autorizzazione.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Versioni AOSP aggiornate Data riportata
CVE-2017-0398 A-32438594 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 25 ottobre 2016
CVE-2017-0398 A-32635664 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 25 ottobre 2016
CVE-2017-0398 A-32624850 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 25 ottobre 2016
CVE-2017-0399 A-32247948 [ 2 ] Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 18 ottobre 2016
CVE-2017-0400 A-32584034 [ 2 ] Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 25 ottobre 2016
CVE-2017-0401 A-32448258 Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 26 ottobre 2016
CVE-2017-0402 A-32436341 [ 2 ] Moderare Tutti 4.4.4, 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 25 ottobre 2016

05/01/2017 livello di patch di sicurezza: dettagli della vulnerabilità

Nelle sezioni seguenti, forniamo i dettagli per ciascuna delle vulnerabilità di sicurezza che si applicano al livello di patch 2017-01-05. C'è una descrizione del problema, una logica di gravità e una tabella con il CVE, riferimenti associati, gravità, dispositivi Google aggiornati, versioni AOSP aggiornate (ove applicabile) e data riportata. Se disponibile, collegheremo la modifica pubblica che ha risolto il problema con l'ID bug, come l'elenco delle modifiche AOSP. Quando più modifiche si riferiscono a un singolo bug, riferimenti aggiuntivi sono collegati ai numeri che seguono l'ID bug.

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema di memoria del kernel

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel sottosistema di memoria del kernel potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2015-3288 A-32460277
Kernel a monte
critico Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Android One, Pixel C, Nexus Player, Pixel, Pixel XL 9 lug 2015

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel bootloader Qualcomm

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi nel bootloader Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8422 A-31471220
QC-CR # 979.426
critico Nexus 6, Nexus 6P, Pixel, Pixel XL 22 lug 2016
CVE-2016-8423 A-31399736
QC-CR # 1000546
critico Nexus 6P, Pixel, Pixel XL 24 agosto 2016

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel file system del kernel

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel file system del kernel potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2015-5706 A-32289301
Kernel a monte
critico Nessuna* 1-ago-2016

* I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver GPU NVIDIA

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver GPU NVIDIA potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8424 A-31606947 *
N-CVE-2016-8424
critico Nexus 9 17 settembre 2016
CVE-2016-8425 A-31797770 *
N-CVE-2016-8425
critico Nexus 9 28 settembre 2016
CVE-2016-8426 A-31799206 *
N-CVE-2016-8426
critico Nexus 9 28 settembre 2016
CVE-2016-8482 A-31799863 *
N-CVE-2016-8482
critico Nexus 9 28 settembre 2016
CVE-2016-8427 A-31799885 *
N-CVE-2016-8427
critico Nexus 9 28 settembre 2016
CVE-2016-8428 A-31993456 *
N-CVE-2016-8428
critico Nexus 9 6 ottobre 2016
CVE-2016-8429 A-32160775 *
N-CVE-2016-8429
critico Nexus 9 13 ottobre 2016
CVE-2016-8430 A-32225180 *
N-CVE-2016-8430
critico Nexus 9 17 ottobre 2016
CVE-2016-8431 A-32402179 *
N-CVE-2016-8431
critico Pixel C 25 ottobre 2016
CVE-2016-8432 A-32447738 *
N-CVE-2016-8432
critico Pixel C 26 ottobre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel driver MediaTek

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver MediaTek potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8433 A-31750190 *
MT-ALPS02974192
critico Nessuna** 24 settembre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

** I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver GPU Qualcomm

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver GPU Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8434 A-32125137
QC-CR # 1081855
critico Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Android One 12 ottobre 2016

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver GPU NVIDIA

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver GPU NVIDIA potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8435 A-32700935 *
N-CVE-2016-8435
critico Pixel C 7-nov-2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel driver video Qualcomm

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver video Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è classificato come critico a causa della possibilità di un compromesso permanente del dispositivo locale, che potrebbe richiedere il reflashing del sistema operativo per riparare il dispositivo.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8436 A-32450261
QC-CR # 1007860
critico Nessuna* 13 ottobre 2016

* I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Vulnerabilità nei componenti Qualcomm

Le seguenti vulnerabilità riguardano i componenti di Qualcomm e sono descritte in dettaglio nei bollettini sulla sicurezza AMSS di novembre 2015, agosto 2016, settembre 2016 e ottobre 2016 di Qualcomm.

CVE Riferimenti Gravità* Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8438 A-31624565 ** critico Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8442 A-31625910 ** critico Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8443 A-32576499 ** critico Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8437 A-31623057 ** alto Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8439 A-31625204 ** alto Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8440 A-31625306 ** alto Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8441 A-31625904 ** alto Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-8398 A-31548486 ** alto Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Android One Qualcomm interno
CVE-2016-8459 A-32577972 ** alto Nessuna*** Qualcomm interno
CVE-2016-5080 A-31115235 ** Moderare Nexus 5X Qualcomm interno

* Il livello di gravità per queste vulnerabilità è stato determinato dal fornitore.

** La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

*** I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Elevata vulnerabilità dei privilegi nella videocamera Qualcomm

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nella videocamera Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8412 A-31225246
QC-CR # 1071891
alto Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Android One, Pixel, Pixel XL 26 agosto 2016
CVE-2016-8444 A-31243641 *
QC-CR # 1074310
alto Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P 26 agosto 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

Elevata vulnerabilità dei privilegi nei componenti MediaTek

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi nei componenti MediaTek, inclusi il driver termico e il driver video, potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8445 A-31747590 *
MT-ALPS02968983
alto Nessuna** 25 settembre 2016
CVE-2016-8446 A-31747749 *
MT-ALPS02968909
alto Nessuna** 25 settembre 2016
CVE-2016-8447 A-31749463 *
MT-ALPS02968886
alto Nessuna** 25 settembre 2016
CVE-2016-8448 A-31791148 *
MT-ALPS02982181
alto Nessuna** 28 settembre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

** I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver Wi-Fi Qualcomm

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver Wi-Fi Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8415 A-31750554
QC-CR # 1079596
alto Nexus 5X, Pixel, Pixel XL 26 settembre 2016

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver GPU NVIDIA

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver GPU NVIDIA potrebbe consentire a un'applicazione locale dannosa di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8449 A-31798848 *
N-CVE-2016-8449
alto Nexus 9 28 settembre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili dal sito degli sviluppatori di Google .

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver audio Qualcomm

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver audio Qualcomm potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8450 A-32450563
QC-CR # 880.388
alto Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Android One 13 ottobre 2016

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel driver touchscreen Synaptics

Una vulnerabilità legata all'acquisizione di privilegi più elevati nel driver del touchscreen di Synaptics potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-8451 A-32178033 * alto Nessuna** 13 ottobre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

** I dispositivi Google supportati su Android 7.0 o versioni successive che hanno installato tutti gli aggiornamenti disponibili non sono interessati da questa vulnerabilità.

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema di sicurezza del kernel

Un'elevata vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema di sicurezza del kernel potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2016-7042 A-32178986
Kernel a monte
alto Pixel C 14 ottobre 2016

Elevata vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema delle prestazioni del kernel

Un'elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema delle prestazioni del kernel potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2017-0403 A-32402548 * alto Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Android One, Pixel C, Nexus Player, Pixel, Pixel XL 25 ottobre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. L'aggiornamento è contenuto negli ultimi driver binari per i dispositivi Nexus disponibili sul sito di Google Developer .

Elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema audio del kernel

Un'elevazione della vulnerabilità dei privilegi nel sottosistema audio del kernel potrebbe consentire a un'applicazione dannosa locale di eseguire codice arbitrario nel contesto del kernel. Questo problema è considerato elevato perché richiede innanzitutto di compromettere un processo privilegiato.

CVE Riferimenti Gravità Dispositivi Google aggiornati Data riportata
CVE-2017-0404 A-32510733 * alto Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player, Pixel, Pixel XL 27 ottobre 2016

* La patch per questo problema non è disponibile pubblicamente. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Elevation of privilege vulnerability in Qualcomm Wi-Fi driver

An elevation of privilege vulnerability in the Qualcomm Wi-Fi driver could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as High because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8452 A-32506396
QC-CR#1050323
High Nexus 5X, Android One, Pixel, Pixel XL Oct 28, 2016

Elevation of privilege vulnerability in Qualcomm radio driver

An elevation of privilege vulnerability in the Qualcomm radio driver could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as High because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-5345 A-32639452
QC-CR#1079713
High Android One Nov 3, 2016

Elevation of privilege vulnerability in kernel profiling subsystem

An elevation of privilege vulnerability in the kernel profiling subsystem could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as High because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-9754 A-32659848
Upstream kernel
High Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Android One, Pixel C, Nexus Player Nov 4, 2016

Elevation of privilege vulnerability in Broadcom Wi-Fi driver

An elevation of privilege vulnerability in the Broadcom Wi-Fi driver could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as High because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8453 A-24739315*
B-RB#73392
High Nexus 6 Google internal
CVE-2016-8454 A-32174590*
B-RB#107142
High Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player Oct 14, 2016
CVE-2016-8455 A-32219121*
B-RB#106311
High Nexus 6P Oct 15, 2016
CVE-2016-8456 A-32219255*
B-RB#105580
High Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player Oct 15, 2016
CVE-2016-8457 A-32219453*
B-RB#106116
High Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C Oct 15, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Elevation of privilege vulnerability in Synaptics touchscreen driver

An elevation of privilege vulnerability in the Synaptics touchscreen driver could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as High because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8458 A-31968442* High Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 9, Android One, Pixel, Pixel XL Google internal

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Information disclosure vulnerability in NVIDIA video driver

An information disclosure vulnerability in the NVIDIA video driver could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as High because it could be used to access sensitive data without explicit user permission.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8460 A-31668540*
N-CVE-2016-8460
High Nexus 9 Sep 21, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Information disclosure vulnerability in bootloader

An information disclosure vulnerability in the bootloader could enable a local attacker to access data outside of its permission level. This issue is rated as High because it could be used to access sensitive data.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8461 A-32369621* High Nexus 9, Pixel, Pixel XL Oct 21, 2016
CVE-2016-8462 A-32510383* High Pixel, Pixel XL Oct 27, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Denial of service vulnerability in Qualcomm FUSE file system

A denial of service vulnerability in the Qualcomm FUSE file system could enable a remote attacker to use a specially crafted file to cause a device hang or reboot. This issue is rated as High due to the possibility of remote denial of service.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8463 A-30786860
QC-CR#586855
High None* Jan 03, 2014

* Supported Google devices on Android 7.0 or later that have installed all available updates are not affected by this vulnerability.

Denial of service vulnerability in bootloader

A denial of service vulnerability in the bootloader could enable an attacker to cause a local permanent denial of service, which may require reflashing the operating system to repair the device. This issue is rated as High due to the possibility of local permanent denial of service.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8467 A-30308784* High Nexus 6, Nexus 6P Jun 29, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Elevation of privilege vulnerability in Broadcom Wi-Fi driver

An elevation of privilege vulnerability in the Broadcom Wi-Fi driver could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of the kernel. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process and is mitigated by current platform configurations.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8464 A-29000183*
B-RB#106314
Moderate Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player May 26, 2016
CVE-2016-8466 A-31822524*
B-RB#105268
Moderate Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player Sep 28, 2016
CVE-2016-8465 A-32474971*
B-RB#106053
Moderate Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Pixel C, Nexus Player Oct 27, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Elevation of privilege vulnerability in Binder

An elevation of privilege vulnerability in Binder could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of a privileged process. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process and is mitigated by current platform configurations.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8468 A-32394425* Moderate Pixel C, Pixel, Pixel XL Google internal

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Information disclosure vulnerability in NVIDIA camera driver

An information disclosure vulnerability in the camera driver could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8469 A-31351206*
N-CVE-2016-8469
Moderate Nexus 9 Sep 7, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Information disclosure vulnerability in MediaTek driver

An information disclosure vulnerability in the MediaTek driver could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8470 A-31528889*
MT-ALPS02961395
Moderate None** Sep 15, 2016
CVE-2016-8471 A-31528890*
MT-ALPS02961380
Moderate None** Sep 15, 2016
CVE-2016-8472 A-31531758*
MT-ALPS02961384
Moderate None** Sep 15, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

** Supported Google devices on Android 7.0 or later that have installed all available updates are not affected by this vulnerability.

Information disclosure vulnerability in STMicroelectronics driver

An information disclosure vulnerability in the STMicroelectronics driver could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8473 A-31795790* Moderate Nexus 5X, Nexus 6P Sep 28, 2016
CVE-2016-8474 A-31799972* Moderate Nexus 5X, Nexus 6P Sep 28, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Information disclosure vulnerability in Qualcomm audio post processor

An information disclosure vulnerability in the Qualcomm audio post processor could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as Moderate because it could be used to access sensitive data without permission.

CVE References Severity Updated Google devices Updated AOSP versions Date reported
CVE-2017-0399 A-32588756 [ 2 ] Moderate All 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Oct 18, 2016
CVE-2017-0400 A-32438598 [ 2 ] Moderate All 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Oct 25, 2016
CVE-2017-0401 A-32588016 Moderate All 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Oct 26, 2016
CVE-2017-0402 A-32588352 [ 2 ] Moderate All 5.0.2, 5.1.1, 6.0, 6.0.1, 7.0, 7.1.1 Oct 25, 2016

Information disclosure vulnerability in HTC input driver

An information disclosure vulnerability in the HTC input driver could enable a local malicious application to access data outside of its permission levels. This issue is rated as Moderate because it first requires compromising a privileged process.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2016-8475 A-32591129* Moderate Pixel, Pixel XL Oct 30, 2016

* The patch for this issue is not publicly available. The update is contained in the latest binary drivers for Nexus devices available from the Google Developer site .

Denial of service vulnerability in kernel file system

A denial of service vulnerability in the kernel file system could enable a local malicious application to cause a device hang or reboot. This issue is rated as Moderate because it is a temporary denial of service that requires a factory reset to fix.

CVE References Severity Updated Google devices Date reported
CVE-2014-9420 A-32477499
Upstream kernel
Moderate Pixel C Dec 25, 2014

Common Questions and Answers

This section answers common questions that may occur after reading this bulletin.

1. How do I determine if my device is updated to address these issues?

To learn how to check a device's security patch level, read the instructions on the Pixel and Nexus update schedule .

  • Security patch levels of 2017-01-01 or later address all issues associated with the 2017-01-01 security patch level.
  • Security patch levels of 2017-01-05 or later address all issues associated with the 2017-01-05 security patch level and all previous patch levels.

Device manufacturers that include these updates should set the patch string level to:

  • [ro.build.version.security_patch]:[2017-01-01]
  • [ro.build.version.security_patch]:[2017-01-05]

2. Why does this bulletin have two security patch levels?

This bulletin has two security patch levels so that Android partners have the flexibility to fix a subset of vulnerabilities that are similar across all Android devices more quickly. Android partners are encouraged to fix all issues in this bulletin and use the latest security patch level.

  • Devices that use the January 1, 2017 security patch level must include all issues associated with that security patch level, as well as fixes for all issues reported in previous security bulletins.
  • Devices that use the security patch level of January 5, 2017 or newer must include all applicable patches in this (and previous) security bulletins.

Partners are encouraged to bundle the fixes for all issues they are addressing in a single update.

3. How do I determine which Google devices are affected by each issue?

In the 2017-01-01 and 2017-01-05 security vulnerability details sections, each table has an Updated Google devices column that covers the range of affected Google devices updated for each issue. This column has a few options:

  • All Google devices : If an issue affects All and Pixel devices, the table will have "All" in the Updated Google devices column. "All" encapsulates the following supported devices : Nexus 5X, Nexus 6, Nexus 6P, Nexus 9, Android One, Nexus Player, Pixel C, Pixel, and Pixel XL.
  • Some Google devices : If an issue doesn't affect all Google devices, the affected Google devices are listed in the Updated Google devices column.
  • No Google devices : If no Google devices running the latest available version of Android are affected by the issue, the table will have "None" in the Updated Google devices column.

4. What do the entries in the references column map to?

Entries under the References column of the vulnerability details table may contain a prefix identifying the organization to which the reference value belongs. These prefixes map as follows:

Prefix Reference
A- Android bug ID
QC- Qualcomm reference number
M- MediaTek reference number
N- NVIDIA reference number
B- Broadcom reference number

Revisions

  • January 03, 2017: Bulletin published.
  • January 04, 2017: Bulletin revised to include AOSP links.
  • January 05, 2017: Clarified AOSP version number from 7.1 to 7.1.1.
  • January 12, 2017: Removed duplicate entry for CVE-2016-8467.
  • January 24, 2017: Updated description and severity for CVE-2017-0381.
  • February 2, 2017: Updated CVE-2017-0389 with additional patch link.