Google is committed to advancing racial equity for Black communities. See how.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Interfaccia utente del dashboard VTS

Il dashboard VTS fornisce un'interfaccia utente coerente che utilizza il material design per visualizzare in modo efficace le informazioni sui risultati dei test, la creazione di profili e la copertura. Lo stile del dashboard utilizza librerie Javascript open source tra cui Materialise CSS e jQueryUI per elaborare i dati forniti dai servlet Java in Google App Engine.

Home dashboard

La home page del dashboard mostra un elenco di suite di test che un utente ha aggiunto ai preferiti.

Figura 1. Dashboard VTS, home page.

Da questo elenco, gli utenti possono:

  • Seleziona una suite di test per visualizzare i risultati per quella suite.
  • Fare clic su MOSTRA TUTTO per visualizzare tutti i nomi dei test VTS.
  • Selezionare l'icona Modifica per modificare l'elenco dei preferiti.
    Figura 2. Dashboard VTS, modifica della pagina Preferiti.

Risultati del test

Risultati del test mostra le informazioni più recenti sulla suite di test selezionata, incluso un elenco di punti di profilatura, una tabella dei risultati dei casi di test in ordine cronologico e un grafico a torta che mostra la suddivisione dei risultati dell'ultima esecuzione (gli utenti possono caricare i dati più vecchi sfogliando a destra ).

Figura 3. Dashboard VTS, risultati dei test.

Gli utenti possono filtrare i dati utilizzando query o modificando il tipo di test (pre-invio, post-invio o entrambi). Le query di ricerca supportano token generali e qualificatori specifici del campo; i campi di ricerca supportati sono: ID build dispositivo, ramo, nome target, nome dispositivo e ID build di test. Questi sono specificati nel formato: FIELD-ID = " SEARCH QUERY ". Le virgolette vengono utilizzate per trattare più parole come un singolo token da abbinare ai dati nelle colonne.

Profilazione dei dati

Gli utenti possono selezionare un punto di profilazione per raggiungere una vista interattiva dei dati quantitativi per quel punto in un grafico a linee o in un istogramma (esempi di seguito). Per impostazione predefinita, la vista mostra le informazioni più recenti; gli utenti possono utilizzare il selettore di date per caricare finestre temporali specifiche.

Figura 4. Dashboard VTS, prestazioni del grafico a linee.

I grafici a linee visualizzano i dati da una raccolta di valori di prestazioni non ordinati, che possono essere utili quando un test di prestazioni produce un vettore di valori di prestazioni che variano in funzione di un'altra variabile (ad esempio, velocità effettiva rispetto alla dimensione del messaggio).

Figura 5. Dashboard VTS, prestazioni dell'istogramma.

Copertura di prova

Gli utenti possono visualizzare le informazioni sulla copertura dal collegamento della percentuale di copertura nei risultati dei test.

Figura 6. Dashboard VTS, percentuali di copertura.

Per ogni caso di test e file sorgente, gli utenti possono visualizzare un elemento espandibile contenente codice sorgente codificato a colori in base alla copertura fornita dal test selezionato:

Figura 7. Dashboard VTS, codice sorgente della copertura.
  • Le linee scoperte sono evidenziate in rosso .
  • Le linee coperte sono evidenziate in verde .
  • Le righe non eseguibili non sono colorate .

Le informazioni sulla copertura sono raggruppate in sezioni a seconda di come sono state fornite in fase di esecuzione. I test possono caricare la copertura:

  • Per funzione . Le intestazioni delle sezioni hanno il formato "Copertura: FUNCTION-NAME ".
  • In totale (fornito alla fine della prova di funzionamento). È presente una sola intestazione: "Copertura: tutte".

Il dashboard recupera il codice sorgente lato client da un server, che utilizza l' API REST di Gerrit open source.

Monitoraggio e test

Il dashboard VTS fornisce i seguenti monitor e unit test.

  • Prova gli avvisi e-mail . Gli avvisi sono configurati in un lavoro Cron che viene eseguito a un intervallo fisso di due (2) minuti. Il lavoro legge la tabella di stato VTS per determinare se i nuovi dati sono stati caricati in ciascuna tabella, fatto controllando che la data / ora di caricamento dei dati grezzi del test sia più recente della data / ora dell'ultimo aggiornamento dello stato. Se il timestamp di caricamento è più recente, il lavoro richiede nuovi dati tra adesso e l'ultimo caricamento di dati non elaborati. Vengono determinati nuovi casi di test, errori continui di casi di test, errori temporanei di test, correzioni di casi di test e test inattivi; queste informazioni vengono quindi inviate in formato e-mail agli iscritti a ciascun test.
  • Integrità del servizio Web . Google Stackdriver si integra con Google App Engine per fornire un facile monitoraggio della dashboard VTS. Semplici controlli del tempo di attività verificano che sia possibile accedere alle pagine mentre è possibile creare altri test per verificare la latenza su ciascuna pagina, servlet o database. Questi controlli assicurano che la dashboard sia sempre accessibile (altrimenti verrà notificato un amministratore).
  • Analytics . Puoi integrare una pagina Dashboard VTS con Google Cloud Analytics specificando un ID Analytics valido nella configurazione della pagina (il file pom.xml). L'integrazione fornisce un'analisi più solida dell'utilizzo della pagina, dell'interazione dell'utente, della località, delle statistiche di sessione, ecc.